Zaatar, la miscela antiossidante del cervello felice

Zaatar

Non avevo mai sentito parlare di zaatar, ma poi sto leggendo il libro appena uscito “La dieta della mente felice” (Vallardi) scritto da Stefano Erzegovesi, psichiatra e nutrizionista, primario del Centro per i Disturbi Alimentari dell’Ospedale San Raffaele di Milano e tra le tante cose interessanti ho scoperto anche questo prodotto che si basa sulla miscela di 4 alimenti:

  • una spezia, il sumac o sommacco, dal bellissimo colore violetto e dall’aroma asprigno che ricorda la scorza di limone, e che è uno dei più importanti antiossidanti: è, in assoluto, il vegetale che ne è più ricco nella tabella ORAC;
  • un’erba aromatica, il profumatissimo timo secco della tradizione mediterranea, ricco di antiossidanti e oli essenziali a effetto antisettico e antifermentativo.
  • i semi di sesamo ricchi di calcio e di acidi grassi essenziali;
  • il sale fino, che rinforza il gusto della miscela e che aiuta a estrarre i fitochimici da spezie ed erbe.

Il dottor Erzegovesi indica anche le dosi di massima che sono:

    • 4 cucchiai di timo secco oppure, per un aroma più complesso, 2 cucchiai di timo secco, 1 cucchiaio di origano secco e 1 cucchiaio di maggiorana secca;
    • 2 cucchiai di sommacco macinato;
    • 2 cucchiai di semi di sesamo;
    • 1 cucchiaino da tè di sale fino.Versate il sale fino e i semi di sesamo in una padella calda. Fateli tostare leggermente – basta qualche minuto – e teneteli da parte, fino a quando si raffreddano

      Versate i semi di sesamo, così tostati e salati, in un mortaio, insieme al sommacco e al timo secco.
      Amalgamateli girando il pestello con un tranquillo movimento circolare, fino a ottenere una polvere uniforme e profumata.

      Versate la polvere in un barattolo con chiusura ermetica e conservate in luogo fresco e asciutto.
      Gustate lo zaatar in mille modi: su una fetta di pane caldo con olio, tipo bruschetta; su un piatto di riso o di altri cereali in chicco; per insaporire una zuppa di legumi o una zuppa di ceci; stemperato nello yogurt per una salsina sfiziosa in cui intingere crostini o verdure a pezzetti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: