Smart-working, il metodo per imparare a ottimizzare il lavora da casa

Il Covid-19 ha confinato all’interno di un unico spazio la vita personale e quella professionale. In questo momento la maggior parte di noi sta lavorando da casa, una realtà ben diversa dal cosiddetto smart working, il telelavoro. Siamo stati costretti a improvvisare, a fare numeri di giocoleria per destreggiarci tra il lavoro e il resto, e la faccenda si complica ulteriormente dovendo anche far fronte allo stress, alle preoccupazioni e alla cura della famiglia, di figli piccoli o di genitori anziani. L’autrice di questo libro, la sociologa Alicia Aradilla, da anni ha fatto del telelavoro la sua specialità e uno stile di vita. In Telelavoro offre suggerimenti indispensabili per vivere al meglio quella che si può considerare una fase di transizione verso il vero telelavoro:  spiega come creare un «ufficiocasa», insegna a gestire in maniera ottimale impegni, emozioni e schemi mentali,  svela i poteri di una routine ben congegnata e aiuta a sviluppare le necessarie abilità di teleleadership. Imparare l’arte del telelavoro non solo giova alla produttività, ma permette anche di bilanciare lavoro e vita privata, di aumentare il valore professionale e di rafforzare la posizione sul mercato del lavoro.

Alicia Aradilla, sociologa specializzata in neurolinguistica, dal 1994 è un’imprenditrice in vari settori. La sua attività professionale la vede oratrice, consulente e formatrice nell’ambito delle capacità comunicative e dell’intelligenza emotiva attraverso la consapevolezza del linguaggio. Le sue aree di intervento, ovvero quelle in cui prepara i singoli individui o i team, sono la cultura aziendale, HR e marketing strategico. Collabora regolarmente con diversi mezzi di comunicazione, ed è autrice de Las palabras que nos habitan (Uno Editorial, 2016) e della TEDx conference «Identidad Narrativa». www.aliciaaradilla.es

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: