La dieta del riso per perdere due chili

Foto di Trista Chen da Pexels

Ormai non c’è molto tempo per mettersi a dieta e sgonfiarsi un po’. Anziché ricorrere a diete fantasiose, meglio affidarsi a programmi più cauti ma che riescono a farci perdere peso senza morire di fame e soprattutto senza fare danni alla salute. Come questa dieta del riso, alimenti che favorisce la digestione, disseta e disintossica assicurando una piacevole sensazione di sazietà.

Il programma è molto pratico e facile da seguire. Grazie a ricette estive e sfiziose fa sentire poco “ a dieta “ ma perdere due chili in sette giorni.

Riso: il carboidrato ‘buono’

Digeribile, dissetante, versatile. Stiamo parlando del riso, scelto come ingrediente principale di una dieta sfatando un luogo comune: quello che, per dimagrire, sia necessario rinunciare ai carboidrati. In realtà, come spesso accade, dipende : dal tipo, dal momento, dalla quantità. Il riso è il cereale più facile da assimilare grazie alle piccolissime dimensioni dei granuli di amido in esso contenuti. Associato agli alimenti giusti e nelle giuste quantità può rendere addirittura più efficace una dieta.

Ideale per la linea

Innanzitutto perché ha spiccate proprietà depurative. Aiuta così ad eliminare le tossine accumulate. E poi perché fa sentire sazie e appagate. Il riso è un cereale ricco di virtù nutrizionali, soprattutto se consumato nella versione integrale.

Quantità e caratteristiche

  • E’ emolliente e agisce come regolatore intestinale, per questo viene consigliato a chi soffre di stipsi e colon irritabile.
  • Esercita un’azione astringente ed è molto digeribile, per cui è utile in caso di gastrite.
  • Spinge a masticare di più, favorendo l’irroramento sanguigno delle gengive e la salute dei denti.
  • L’acqua di riso, ossia il liquido che rimane dopo la lessatura, è un ottimo rimedio in caso di infiammazioni intestinali.
  • E’ dissetante perché porta con sé il liquido in cui cuoce nella proporzione di uno a 2.

Il programma

La dieta prevede che il riso venga preparato a cena. A pranzo il menù è molto pratico (panini, yogurt e cereali, insalate…) per non creare difficoltà a chi mangia fuori casa. Nei cinque giorni del programma sono concesse tutte le verdure, meglio se di stagione e di produzione locale, tranne le patate e i legumi.

I condimenti

Per condire e cucinare sono consentiti 3 cucchiaini di olio extravergine d’oliva al giorno. Aggiungere alle preparazioni al massimo un cucchiaino di sale. La quantità di aromi, spezie, aceto, succo di limone è libera.

Bere ogni giorno un litro e mezzo di acqua al naturale, a temperatura ambiente, preferibilmente fuori pasto.

Tutti i giorni

Colazione: un bicchiere di latte scremato (150 ml); 2 cucchiai di riso soffiato oppure 3 – 4 biscotti secchi

Spuntino: 200 g di frutta

Merenda: una spremuta di agrumi non zuccherata

Lunedì

Pranzo: un panino (80 g) con bresaola (40 g) e rucola o altra insalata verde

Cena: insalata di riso; insalata verde

Martedì

Pranzo: 2 vasetti di yogurt intero (250 g) con 2 cucchiai di cereali e 2 frutti freschi

Cena: minestro di verdure preparato con 30 g di riso integrale e verdura a scelta (esclusi patate e legumi); 2 uova alla coque o sode; pomodori all’insalata

Mercoledì

Pranzo: un panini (80 g) farcito con mozzarella (80 g) e un pomodoro a fette

Cena: riso nero

Giovedì

Pranzo: 2 vasetti di yogurt intero (250 g) con 2 cucchiai di cereali e 2 frutti freschi

Cena: 120 g di bistecca di manzo ai ferri; insalata mista; 30 g di riso integrale bollito da mangiare al posto del pane

Venerdì

Pranzo: 8-9 rotolini di sushi (già pronti, comprati al supermercato); verdure cotte

Cena: minestrone preparato con solo ortaggi; 240 g di sogliola a platessa ai ferri; un panino integrale (60 g)

Sabato

Pranzo: paella

Cena: sedano, carote, cetrioli e peperoni in insalata; 40 g di prosciutto crudo sgrassato; mezzo panino integrale (30 g)

Domenica

Pranzo: insalata di riso vegetariana preparata con 60 g di riso integrale lesso, un wurstel di soia, 40 g di tofu, un cucchiaio di mais, verdure a scelta bollite o giardiniera sottaceto, capperi, 5 olive nere; verdura cruda o cotta

Cena: 140 g di pizza margherita

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: